Il Blog di Martino Ragusa

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

Polpo bollito

Lascia un commento

polpo bollito

Ingredienti per 4 persone

1 polpo da 1 kg
sale

Scegliamo una pentola di coccio corredata di coperchio. Se il coccio non c’è, ci accontenteremo dell’acciaio ma non parleremo più di perfezione.
Riempite la pentola di acqua fino a ¾, salatela con moderazione e portatela a bollore. Ricordate che per tutta la cottura la fiamma deve essere tenuta al minino, l’acqua dovrà sobbollire e non dovrà mai passare al bollore pieno. Intanto battete i tentacoli con un batticarne per sfibrarli un poco. Se il polpo passa un paio di giorni in freezer, non ce n’è bisogno. Quando l’acqua bolle, prendete il polpo per la testa e tuffate i soli tentacoli per tre volte nell’acqua bollente. Il quarto tuffo sarà quello definitivo: immergete il polpo, alzate la fiamma e incoperchiate. Questa operazione serve a fare arricciare i tentacoli. Se il polpo è di circa 1 kg fatelo bollire per 15 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciatelo riposare nel suo brodo per almeno venti minuti a pentola coperta. Se volete gustare il polpo tiepido, come nelle regioni nel nostro meridione, pescatelo dalla pentola, tagliatelo velocemente a tocchettoni e servitelo nature o con pepe nero macinato al momento o con olio extravergine di oliva, limone e pepe. Oppure lasciatelo raffreddare e servitelo in insalata con olive verdi e sedano.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...